A settembre, prugne o susine!

Prugne e susine sono due frutti dal sapore dolce e acidulo che, pur provenendo da piante diverse, hanno un contenuto sostanzialmente uguale: sono ricche di vitamine del gruppo A, B e C e minerali come calcio, fosforo e magnesio.

Grazie alle loro proprietà benefiche e rinfrescanti (contengono più dell’87% di acqua), sono in grado di stimolare la secrezione della bile da parte del fegato e di regolarizzare quindi l’attività intestinale, un vero e proprio rimedio naturale contro la stipsi.

Questi frutti sono anche ricchi di polifenoli e flavonoidi, sostanze che aiutano a prevenire l’invecchiamento dei tessuti e contrastano l’azione dei radicali liberi, e che potete trovare anche nel nostro prodotto Fleben 1000.

L’unico loro “difetto” consiste forse nella presenza di una buona quantità di zuccheri: quindi, non abbuffatevi!

Fresche o secche?

Al contrario della susina, che a causa dell’alta presenza di acqua si può consumare solo fresca, la prugna si può mangiare anche secca.

La prugna secca ha proprietà toniche e depurative decisamente maggiori di quelle presenti nel frutto fresco e lo stesso vale anche per le sue proprietà antiossidanti.

Attenzione però alle calorie! Le prugne secche ne contengono molte di più di quelle fresche.

Qualche curiosità

  • Secondo una ricerca americana la prugna è l’alimento di origine vegetale che contiene la più alta percentuale di sostanze antiossidanti
  • Mangiare tre prugne al giorno aiuta a prevenire le malattie degenerative e a rallentare l’invecchiamento cellulare, oltre che a favorire il transito intestinale. Se volete maggiori informazioni sul transito intestinale, potrebbero interessarvi i nostri prodotti FibrAid
  • Un decotto di prugne secche prima di andare a dormire aiuta a depurare l’organismo
  • Mai cogliere delle prugne acerbe…il frutto matura solo quando è attaccato all’albero!

E se infine volete un’idea fresca e dissetante per queste ultime giornate d’estate, ecco qui una semplice ricetta per prepararvi un delizioso ed originale tè alle prugne!

Ingredienti

  • 4 prugne mature
  • 1 cucchiaio di tè verde (o in alternativa 3 bustine)
  • 4 o 6 cucchiai di zucchero
  • 1,5 l di acqua bollente

Preparazione

Tagliate le prugne a spicchi e metteteli in una brocca assieme allo zucchero.

Versate l’acqua bollente sulle prugne e inseritevi il tè (se in foglie, all’interno del suo apposito filtro).

Lasciate il tè in infusione per 20 minuti e poi, una volta che si è raffreddato il tutto, mettete la brocca in frigorifero.

Il tè va servito freddo e con all’interno le sue prugne che nel frattempo saranno diventate morbidissime.

Provatelo e fateci sapere se vi è piaciuto!

 

Se volete continuare ad essere informati sui nostri articoli e curiosità, non dimenticatevi di iscrivervi alla nostra newsletter!

Iscriviti alla Newsletter!
Ricevi gli articoli di THD Salute e Benessere

Unisciti agli altri 1,059 iscritti alla community!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Disclaimer Questo sito è a scopo puramente informativo e non va inteso come un sostituto del parere medico. Per qualsiasi problema di salute, THD vi invita a consultare il vostro medico curante. Copyright THD Spa © 2015.