Il Metodo THD GateKeeper raccontato dal dott. Afshin Heydari

Due settimane fa abbiamo avuto la possibilità di ascoltare la testimonianza di Michela, una donna che ha risolto il suo problema di incontinenza fecale grazie al Metodo THD GateKeeper.

Oggi vi proponiamo un estratto dell’intervista del chirurgo che ha operato Michela: il dott. Afshin Heydari.

Cosa permette di ottenere questa metodica?

Le concrete possibilità che la Metodica THD GateKeeper fornisce sono indubbie, in quanto si basa su tecniche nuove e materiali all’avanguardia che permettono di affrontare l’incontinenza fecale nel migliore dei modi.

Con il metodo THD GateKeeper il problema può finalmente essere risolto, o quantomeno migliorato, riportando la condizione di vita dei pazienti ad un livello normale o comunque accettabile; tutto ciò senza dover affrontare quindi interventi chirurgici complessi o ricoveri ospedalieri prolungati.

Il dott. Heydari in merito afferma quanto segue:

“Sicuramente in questo ambito THD GateKeeper ci offre un’ottima possibilità per affrontare questa patologia. È una tecnica mini-invasiva che viene svolta in anestesia locale ed è una tecnica che non richiede particolare preparazione del paziente. Dal punto di vista strettamente tecnico-operatorio è un impianto molto semplice e con un adeguato addestramento qualunque proctologo è tranquillamente in grado di affrontare l’intervento chirurgico. Il post-operatorio è molto tranquillo, senza particolari complicanze temibili”.

Qual è l’esperienza del dott. Heydari con THD GateKeeper?

Il dott. Heydari ha un’esperienza consolidata con questa metodica e si dice pienamente soddisfatto dei risultati ottenuti.

“Se dovessi fare una valutazione complessiva io riterrei questa esperienza assolutamente positiva”.

Come ci tiene a sottolineare subito dopo, i controlli effettuati sui pazienti durante il periodo post-operatorio stanno dando risposte positive: immediatamente dopo l’intervento i pazienti avvertono una risposta positiva, che generalmente durante l’anno successivo va a stabilizzarsi: nessuno dei pazienti è mai tornato alla situazione di partenza e al massimo si è ridotto parzialmente il risultato ottenuto nell’immediato. L’esperienza positiva deriva dal fatto che in ogni paziente curato con il Metodo THD GateKeeper il dott. Heydari ha riscontrato un miglioramento.

 

Nelle prossime settimane avremo la possibilità di ascoltare altre testimonianze per approfondire la conoscenza di questa tecnica all’avanguardia, ascoltando le esperienze di altri pazienti, medici e infermieri.

 

Per non perdere le nuove interviste iscriviti al blog THD e condividi con noi le tue esperienze in merito. Solamente attraverso la divulgazione di quante più informazioni possibile si può dare una concreta mano a chiunque soffra di incontinenza fecale, in modo da capire come affrontare questo disturbo senza vergogna e timori, convincendosi una volta per tutte a prendere provvedimenti e recarsi dal proprio medico di fiducia.

 

Trova un centro THD vicino a casa tua

      Sei un medico e vuoi avere maggiori informazioni?

      Iscriviti alla Newsletter!
      Ricevi gli articoli di THD Salute e Benessere

      Unisciti agli altri 767 iscritti alla community!

      Lascia un Commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato.

      Disclaimer Questo sito è a scopo puramente informativo e non va inteso come un sostituto del parere medico. Per qualsiasi problema di salute, THD vi invita a consultare il vostro medico curante. Copyright THD Spa © 2015.