Metodica THD Doppler: l’opinione del Dr. Veronese

Noi abbiamo iniziato la metodica nel 2006 – 2007, quindi sono quasi dieci anni”.

Queste sono state le parole con cui il Dr. Veronese, proctologo dell’ospedale Fracastoro di San Bonifacio (VR), ha esordito alla domanda che gli è stata posta: “Cosa ne pensa del Metodo THD® Doppler?”.

La sua esperienza con questa metodica è indubbia, quindi scopriamo cosa ne pensa dopo tutti questi anni che la utilizza per il trattamento della patologia emorroidaria.

Nei dieci anni di esperienza con la Metodica THD Doppler, il Dr. Veronese ha avuto modo di trattare numerosi pazienti con questa metodica mini-invasiva.

Tutti questi pazienti negli anni sono stati ricontattati, telefonicamente o tramite visite post-operatorie, e il feedback è stato positivo.

 

I punti di forza della Metodica THD Doppler

I punti di forza della metodica sono fondamentalmente due.

Questa tecnica va a trattare i momenti eziopatogenetici della malattia emorroidaria, cioè l’iperafflusso ematico e il prolasso.

Per iperafflusso ematico si intende un abbondante flusso di sangue ai pacchetti emorroidari.

Questo iperafflusso viene contrastato grazie ad un processo chiamato dearterializzazione. Questa dearterializzazione chiude i vasi terminali delle arterie che portano il sangue alle emorroidi, evitando quindi di congestionarle più del dovuto.

Il prolasso invece si presenta come uno scivolamento dei cuscinetti emorroidari verso l’esterno, ovvero lontano della loro sede anatomica naturale.

Questo problema viene trattato dalla tecnica THD Doppler grazie ad una pessia, cioè una sorta di lifting della mucosa che viene ancorata e riposizionata nella sua sede originaria in maniera tale che non scivoli più verso l’esterno dopo ogni evacuazione.

L’altro punto di forza della metodica è il pregio di non andare ad alterare l’anatomia del canale anale, come invece prevedono altri tipi di intervento.

Qualsiasi cosa succeda qua non facciamo guai, non facciamo danni rispetto ad altre tecniche e tutto ciò si traduce in una netta riduzione del dolore per il paziente”.

 

Vuoi avere maggiori informazioni su questa metodica?

In Italia, oltre al Dr. Veronese, sono tanti gli specialisti che hanno riconosciuto la validità di questa metodica e la utilizzano nel trattamento dei loro pazienti con risultati ottimali.

Per trovare uno specialista vicino a casa tua, inserisci la tua città nella mappa sottostante e troverai i centri più vicini a te!

 

Trova un centro THD per la cura delle emorroidi!

      Iscriviti alla Newsletter!
      Ricevi gli articoli di THD Salute e Benessere

      Unisciti agli altri 1,044 iscritti alla community!

      Lascia un Commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato.

      Disclaimer Questo sito è a scopo puramente informativo e non va inteso come un sostituto del parere medico. Per qualsiasi problema di salute, THD vi invita a consultare il vostro medico curante. Copyright THD Spa © 2015.