La salute delle gambe nei mesi estivi

Arriva l’estate ed ecco che insieme alle giornate che si allungano, al sole che splende e alla voglia di vacanze ci raggiungono anche l’afa e il caldo torrido, creando un senso di pesantezza alle nostre gambe …

Aumento delle temperature e gambe gonfie

Con l’aumento delle temperature molti di noi, soprattutto tra il pubblico femminile, iniziano ad avvertire una sensazione di maggiore pesantezza alle gambe che tende ad accentuarsi verso sera. Il caldo eccessivo, abbinato magari a qualche cocktail estivo di troppo, favorisce infatti la dilatazione di vene e capillari e rende più difficoltosa la circolazione sanguigna.

 

Attività fisica

Come se non bastasse, l’afa estiva e le alte temperature rendono meno piacevole fare attività fisica perché più il corpo si muove, più produce calore con conseguente dispersione di liquidi e sali minerali attraverso la sudorazione. Tutto questo rende sconsigliabile dedicarsi ad attività sportive troppo intense durante la stagione estiva e soprattutto nelle ore più calde della giornata.

Scommetto che a questo punto alcuni di voi stanno già pensando di spiaggiarsi sul divano di casa in compagnia dell’aria condizionata o sotto l’ombrellone di qualche ridente località marittima, attendendo pazientemente che torni l’autunno prima di cimentarsi di nuovo in qualche attività motoria… Sbagliato!

Anche nelle giornate più calde ci sono molti modi per fare moto e non trascurare la forma fisica, in particolare la salute delle nostre gambe.

  • Come rimanere in forma in spiaggia

Nelle località di villeggiatura marittime, fare lunghe passeggiate in acqua, nuotare o praticare acquagym nelle ore meno calde della giornata e con adeguata protezione solare sono sicuramente un’ottima soluzione.

  • Come rimanere in forma in montagna

Chi va in montagna è ancora più fortunato perché qui le temperature più basse e la vegetazione rendono la permanenza negli spazi aperti più gradevole. Numerose le possibilità per fare moto all’aria aperta: rafting, passeggiate nei boschi e gite in bicicletta.

  • e per chi rimane in città…

Per chi non va in vacanza c’è sempre la possibilità di andare in piscina o fare passeggiate all’aperto nel tardo pomeriggio, quando il sole è meno intenso e l’aria inizia a rinfrescarsi.

Insomma, non ci sono scuse per non fare movimento e non curare la salute delle nostre gambe, nemmeno nella stagione estiva!

 

Dieta

Nei mesi più caldi è poi importante prestare particolare attenzione all’alimentazione, assumendo molti liquidi, fibre e alimenti ricchi di bioflavonoidi.

  • Idratazione

Bere spesso aiuta mantenere una corretta idratazione corporea e a reintegrare i sali minerali persi con la sudorazione. Una corretta idratazione rende inoltre le nostre feci più sane e facili da evacuare, garantendo la regolarità intestinale anche nei mesi più caldi e prevenendo quei disturbi, quali la patologia emorroidaria, che nei mesi estivi tendono a peggiorare a causa dell’aumento delle temperature e della conseguente vasodilatazione.

  • Fibre

Insieme all’acqua, anche le fibre di origine naturale favoriscono l’evacuazione intestinale: le fibre sono presenti in frutta e verdura, ma possono essere integrate nella nostra dieta anche con specifici integratori alimentari.(link articolo sulle fibre alimentari http://blog.thdlab.it/fibre-alimentari-le-conosci)

Fibraid® Gel è un integratore alimentare in gel a base di fibre naturaliFibraid® Gel si presenta in pratiche bustine monodose e non richiede la diluizione in acqua: per questi motivi può essere assunto facilmente anche mentre si è in spiaggia, in piscina e su un bel sentiero di montagna.

  • Bioflavonoidi

Come anticipato, insieme ad abbondante acqua e fibre, nella nostra dieta estiva non devono mancare alimenti contenenti bioflavonoidi. I bioflavonoidi sono sostanze importantissime per promuovere il naturale benessere del microcircolo e si possono trovare in molti alimenti.

Tuttavia per chi desidera integrare queste sostanze nella propria dieta, anche fuori casa, consigliamo Fleben® 1000, un integratore a base di 5 diversi bioflavonoidiDiosmina, Troxerutina, Rutina, Esperidina e Quercitina, in pratici flaconcini monodose, pronti per l’uso.

Quali alimenti ricchi di bioflavonoidi consumate più volentieri durante le vostre vacanze estive? Scrivetecelo nei commenti.

E se volete rimanere sempre informati sulle nuove tendenze nel campo dell’alimentazione e del benessere, iscrivetevi alla nostra newsletter!

Trova un centro THD vicino a casa tua!
      (Visited 379 times, 1 visits today)

      Iscriviti alla Newsletter!
      Ricevi gli articoli di THD Salute e Benessere

      Unisciti agli altri 775 iscritti alla community!

      2 Commenti

      Lascia un Commento
      • Salve sono Tania sto scrivendo perché soffro di prolasso emorroidario e dopo un accurata visita con il Prof Arcana ‘ di Messina ho deciso di fare l’intervento con il metodo thd .Mercoledi 26 ottobre finalmente mi libererò di questo fastidioso problema! L’unica mia preoccupazione è il periodo successivo! Spero di avere da voi ulteriori consigli sul l’alimentazione da seguire dopo grazie

        • Gentile Tania,

          grazie per averci contattato.

          Le consigliamo di visionare il video che può trovare facendo click sul seguente link https://www.youtube.com/watch?v=-dcOju4V1jI .

          In questo video il Dr. Francesco Cannici parla del post-operatorio dopo un intervento di emorroidi con il Metodo THD Doppler, inclusi alcuni consigli legati all’alimentazione.

          Le auguriamo pronta guarigione.

          A presto,
          THD Salute e Benessere

      Lascia un Commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato.

      Disclaimer Questo sito è a scopo puramente informativo e non va inteso come un sostituto del parere medico. Per qualsiasi problema di salute, THD vi invita a consultare il vostro medico curante. Copyright THD Spa © 2015.