Acque vegetali: i liquidi prodigiosi del 2016

Se nel corso degli ultimi anni la continua ricerca di un succo che preservasse tutte le sue preziose caratteristiche, dalle vitamine ai sali minerali, ci ha portato a bere i famosi estratti di frutta, ora possiamo definire superati anche quelli! Infatti, secondo una classifica stilata dall’autorevole New Nutrition Business, le bevande del futuro saranno quelle ricavate direttamente dalle piante.

Le cosiddette “acque vegetali” compaiono al primo posto tra le 10 principali tendenze del 2016. Sebbene molte di queste non siano ancora presenti sul mercato italiano, cerchiamo di scoprire insieme quali sono i vantaggi che offrono per la nostra salute.

Acqua di betulla

L’acqua di betulla, o ninfa di betulla, è una sostanza dalle mille proprietà che si può reperire in farmacia o in erboristeria. Questo prezioso liquido si ricava dalla linfa in eccesso rilasciata dalla corteccia dell’albero nella prima decade del mese di marzo: attraverso dei piccoli fori profondi 3/5 centimetri si permette al liquido di defluire in un apposito recipiente posto ai piedi dell’albero.

L’acqua di betulla, oltre ad aiutare il corpo a depurare, drenare e sgonfiare, è ricca di antiossidanti come manganese e flavonoidi, così come di vitamine, potassio, ferro e calcio. Inoltre, grazie alle sue forti proprietà diuretiche è considerata un eccellente depurativo e un efficace antireumatico. Nel Medioevo l’acqua di betulla era già molto nota per la proprietà di sciogliere i calcoli.

Se proprio non riuscite a reperire questo prodotto, vi ricordiamo che esistono in commercio molti integratori naturali come ad esempio Fleben® 1000 che contiene ben 5 diversi bioflavonoidi, ottimi per il microcircolo venoso e per allievare pesantezza e gonfiore alle gambe.

 

Acqua di carciofo

L’acqua di carciofo è un toccasana per la nostra salute! Questa bevanda non è al momento in vendita nel nostro Paese, però potete benissimo prepararvela in casa.

Grazie al suo alto contenuto di fibre, Vitamina C e fitosteroli contribuisce a ridurre i livelli di colesterolo cattivo, aumentando quello buono. E’ ricca inoltre di cinarina, una sostanza che stimola la secrezione bilare e la digestione dei grassi, evitando che si accumulino nel corpo.

Grazie a questa sua azione purificatrice, questa verdura è ottima per chi soffre di stitichezza. Abbinata ad un integratore alimentare come Fibraid® Gel o Polvere costituisce un buon metodo per prevenire la costipazione.

Inoltre, forse non tutti sanno che i carciofi sono la verdura con il più alto livello di antiossidanti derivanti dalla presenza di preziosissime sostanze quali quercitina, rutina, vitamina A, C ed E e flavonoidi. Questi elementi sono importanti per la prevenzione di malattie cardiovascolari e arteriosclerotiche.

Come preparare quindi dell’ottima acqua di carciofo? E’ molto semplice.

Portate ad ebollizione 1 litro di acqua ed immergetevi 2 carciofi di medie dimensioni (è importante ricordare che un buon carciofo deve avere le punte chiuse, le foglie esterne di colore verde scuro e il gambo tenero e non ammaccato). Fate cuocere per circa 40 minuti, filtrate l’acqua e conservatela in una bottiglia di vetro. Per rendere l’aroma più piacevole è anche possibile aggiungervi limone o zenzero.

 

Acqua di cactus

Molto popolare negli Stati Uniti e presto forse anche da noi, l’acqua di cactus, conosciuta anche come acqua di fichi d’india, è un’ottima fonte di antiossidanti, vitamine e sali minerali. Il succo ottenuto dalla sua polpa ha un sapore simile a quello dell’anguria e del kiwi e non contiene grassi.

Grazie al suo alto potere idratante e antiinfiammatorio è ottima per chi pratica sport.

Questa bevanda è inoltre molto utile in caso di costipazione in quanto stimola il movimento intestinale. Siccome in Italia non è un prodotto al momento facilmente reperibile, a chi soffre di stipsi consigliamo di arricchire la propria dieta con prodotti a base di fibre, magari abbinate ad un integratore alimentare naturale come Fibraid®.

 

Acqua di aloe

L’aloe è una pianta già da molti di voi conosciuta ed apprezzata per il suo uso dermatologico in caso di irritazioni o bruciature. Ma chi di voi conosce le proprietà della bevanda all’aloe?

Reperibile in negozi bio o erboristerie, l’acqua di aloe è ricca di importanti elementi come le vitamine A, C ed E, potassio, calcio, ferro, cromo, zinco, sodio e magnesio: inoltre è un’ottima fonte di antiossidanti e aminoacidi.

Berla al mattino a stomaco vuoto o la sera prima di coricarsi è molto utile per riequilibrare la flora batterica intestinale.

Grazie alle sue proprietà antiinfiammatorie è un valido aiuto contro la costipazione, mentre la sua azione disintossicante aiuta a ridurre la fermentazione fecale e a migliorare la funzione gastrointestinale. Ricordatevi comunque sempre di seguire un po’ di movimento ed un’alimentazione equilibrata a base di fibre e il vostro intestino vi ringrazierà!

 

Acqua di cocco

L’acqua di cocco è una bevanda completamente naturale ricavata dalle noci di cocco ancora verdi.

A differenza del calorico latte di cocco, formato dalla polpa del cocco, l’acqua di cocco presenta un contenuto molto basso di zuccheri e grassi. Grazie all’altra concentrazione di vitamine e sali minerali, oltre a calcio, potassio, ferro e magnesio, può definirsi un ottimo integratore naturale. Inoltre, l’alto contenuto di fibre, proteine e vitamina C la rendono una valida alleata per il miglioramento della circolazione sanguigna.

Tra le varie altre innumerevoli proprietà vanta anche quella di alleviare il dolore e l’irritazione causata dalle emorroidi. Se soffrite di emorroidi non dimenticatevi di detergervi sempre accuratamente ma in modo delicato con prodotti come Deliclin® Soap e Deliclin®.

Soffri di emorroidi?

Trova un centro THD a cui rivolgerti!

 

Acqua di riso

L’acqua di riso contiene incredibili quantità di vitamine del gruppo B e altre sostanze come acido folico, ferro, potassio, zinco e magnesio.

Per sfruttare al meglio tutte queste proprietà, che per la maggior parte vengono perse durante la cottura del riso, non bisogna gettare l’acqua di cottura.  Questo prezioso liquido vi sarà di grande aiuto per curare vomito e diarrea oltre a prevenire e curare la stitichezza. Secondo la medicina popolare, l’acqua di riso ha una azione terapeutica superiore a qualsiasi altra soluzione chimica.

Per prepararla occorre far bollire circa 40 grammi di riso (meglio se bio) in un litro di acqua per circa 30/40 minuti. Una volta eliminato il riso, l’acqua è pronta per essere bevuta.

 

Acqua di avena

L’acqua di avena presenta molte virtù, tra le quali la più importante riguarda la regolarizzazione dell’intestino.

L’alta percentuale di fibre in essa presenti aiutano a ridurre l’assorbimento di grassi e zuccheri, permettendo di conseguenza all’intestino di contrastare la stitichezza.

Sempre grazie alle sue fibre (ne contiene più di qualsiasi altro cereale) aiuta a ridurre la pressione arteriosa e a migliorare i problemi intestinali e di gastrite.

 

E voi conoscevate questi prodotti? Li avete mai provati? Lasciate il vostro commento qui sotto!

Non dimenticatevi di iscrivervi alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornati con notizie sul mondo della salute e del benessere!

Trova un centro THD vicino a casa tua

[wpsl category=“emorroidi”]

Iscriviti alla Newsletter!
Ricevi gli articoli di THD Salute e Benessere

Unisciti agli altri 2,371 iscritti alla community!

Disclaimer Questo sito è a scopo puramente informativo e non va inteso come un sostituto del parere medico. Per qualsiasi problema di salute, THD vi invita a consultare il vostro medico curante. Copyright THD Spa © 2015.