Incontinenza fecale: affrontala senza imbarazzo

Il 28 giugno 2019 è la XIV Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza. L’iniziativa è promossa dalla Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico (FINCOPP). La FINCOPP ha tra i suoi obiettivi la tutela delle persone affette da incontinenza e più in generale da disturbi del pavimento pelvico. Ad oggi in Italia le persone che soffrono di incontinenza e disturbi del pavimento pelvico sono oltre 5 milioni1.

 

Incontinenza e pavimento pelvico

Il legame tra incontinenza e disturbi del pavimento pelvico è molto stretto.

I muscoli del pavimento pelvico permettono di sostenere e supportare le funzionalità di vescica e intestino. L’indebolimento di questi muscoli può provocare nel tempo diversi disturbi, tra cui l’incontinenza fecale e urinaria.

 

Incontinenza fecale: un problema imbarazzante

L’incontinenza ha ripercussioni sui rapporti sociali e sulla qualità della vita. Chi soffre di incontinenza fecale, in particolare, deve fronteggiare disagi e situazioni imbarazzanti quasi quotidianamente. Spostamenti, riunioni di lavoro, momenti di intimità con il partner: situazioni normali nella vita di gran parte delle persone, che tuttavia possono diventare ostacoli insormontabili per chi soffre di incontinenza anale.

Anche le vacanze estive, che dovrebbero essere un momento di svago, diventano spesso fonte di ansia per chi ha questa patologia. Una giornata al mare, un pic-nic in campagna o una visita al museo evocano la paura di non arrivare in tempo in bagno o di non poter curare adeguatamente l’igiene intima.

Inoltre, chi soffre di incontinenza fecale per vergogna spesso non ne parla nemmeno con il proprio medico. Tuttavia, trascurare il disturbo può renderlo ancora più invalidante e ridurre le possibilità di cura.

 

Affronta il problema oggi: contatta uno specialista

È quindi importante superare l’imbarazzo e rivolgersi ad un medico già al comparire dei primi sintomi. Durante la Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza è possibile sottoporsi ad una visita gratuita. Durante la visita, lo specialista individuerà le cause del disturbo e identificherà la terapia più appropriata.

Sono oggi disponibili trattamenti mini-invasivi che permettono di affrontare il disturbo in modo efficace e con minimi disagi per il paziente. Per maggiori informazioni su queste metodiche, visita https://www.incontinenzafecale.it.

Non perdere tempo: contatta con uno specialista proctologo e affronta il problema!

 

Fonte:

1 Documento tecnico di indirizzo sui problemi legati all’incontinenza urinaria e fecale, Rep. Atti nr. 15/CSR del 24 gennaio 2018. Conferenza permanente per i rapporti tra lo stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano.

 

Iscriviti alla Newsletter!
Ricevi gli articoli di THD Salute e Benessere

Unisciti agli altri 1,453 iscritti alla community!

Disclaimer Questo sito è a scopo puramente informativo e non va inteso come un sostituto del parere medico. Per qualsiasi problema di salute, THD vi invita a consultare il vostro medico curante. Copyright THD Spa © 2015.