Single a S. Valentino? 4 consigli per Salvare Cuore e… Colon

Che tu lo voglia o no San Valentino sta per arrivare.

Se sei single ti stai preparando ad affrontare il fiume di cuoricini che inonderà la tua bacheca di Facebook.

Noi di THD ti siamo vicini in questo momento di dolore, ricordandoti come sempre che a San Valentino è importante proteggere il tuo cuore… ma anche il tuo colon.

Leggi i nostri consigli per sapere come affrontare in piena salute la giornata più fastidiosa dell’anno.

 

1) Lascia perdere l’Alcool

Lo sappiamo: la prima reazione all’avvicinarsi di San Valentino è quella di bere per dimenticare l’orribile notizia.

Sei in compagnia! In Italia sono nati diversi “Sbronzaraduni” dedicati a tutti i single che desiderano passare la serata degli innamorati abbracciando una bottiglia.

A meno che però tu non voglia conoscere la versione ubriaca della tua anima gemella ti consigliamo di lasciare perdere e far sì che il destino vi faccia incontrare sobri.

Sbronzarti non risolverà i tuoi problemi di cuore, ma di sicuro peggiorerà lo stato del tuo colon.

L’assunzione di alcool comporta infatti una perdita più rapida di liquidi corporei, andando quindi a rendere le feci dure, il cui transito diventa più difficoltoso e fastidioso.

Non solo: quando bere diventa un’abitudine i problemi diventano più seri.

Il consumo di una o più bevande alcoliche al giorno aumenta infatti fino al 70% il rischio di cancro del colon.

Fidati: persino Goethe, scrittore noto per i drammi amorosi, diceva che la vita è troppo breve per bere vini mediocri.

Ti invitiamo a seguire il suo consiglio e approcciarti al bere come momento di degustazione e piacere.

 

2) Non Abbuffarti di Cioccolato

Ogni cosa ha i suoi lati positivi.

La magia di San Valentino per chi è single consiste nell’enorme svendita di cioccolatini nei giorni successivi.

Il cioccolato è stato studiato per la sua capacità di migliorare il nostro umore e prevenire le malattie cardiovascolari.

Per chi ha il cuore spezzato sembra quindi un toccasana!

Tuttavia lo è solo se assunto con moderazione e facendo un’attenta selezione.

Le proprietà positive del cioccolato dipendono infatti dai bioflavonoidi in esso contenuti.

Essi sono presenti nel cacao puro, ma più il cioccolato è processato, più essi si perdono, lasciando spazio a zuccheri e grassi.

I cioccolatini inoltre possono contenere anche caffeina, liquori e altri elementi che possono irritare il colon e favorire le crisi emorroidarie.

Goditi quindi il cioccolato con moderazione preferendo quello amaro e non processato: puoi trovare la dolcezza altrove!

 

3) Cura la tua Alimentazione

Cenare da soli è triste. Farlo la sera di San Valentino è deprimente.

Ci possono essere due reazioni.

C’è chi decide di risolvere la questione in fretta: finire il prima possibile il pasto e passare all’attività successiva.

La scelta ricade quindi sui cibi pronti, surgelati e confezionati che permettono di terminare velocemente l’ingrato compito.

C’è invece chi decide di contrattaccare: cenare da soli significa potersi godere tutti i peccati di gola senza temere il giudizio di alcuno spasimante.

In questo caso vince lo street food, il cibo da asporto  e ogni pietanza fritta e speziata.

Come avrai già capito, nessuna delle due opzioni ti aiuterà davvero a stare meglio, e il senso di pesantezza che hai diventerà reale!

Mangiare in fretta è una cattiva abitudine legata all’aumento di peso e ad un transito rallentato delle feci nel colon.

I cibi speziati invece rischiano di creare un’irritazione nell’area colorettale, inducendo anche un aumento dell’afflusso sanguigno che può aumentare gli episodi di sanguinamento e gonfiore.

Non è necessario mangiare male o da soli a San Valentino: una cena salutare con gli amici è la cosa migliore per divertirsi e stare in forma!

 

4) Abbandona il Divano

Qualunque cosa accada, non esistono problemi che si possano risolvere spiaggiandosi sul divano.

La tentazione è forte: avvolgersi nel bozzolo di una coperta sperando di emergere a primavera quando San Valentino sarà già concluso da tempo.

Tuttavia, mia cara farfalla in divenire, ti consigliamo di rompere il guscio già adesso e iniziare a mettere la testa fuori di casa.

L’attività fisica è associata ad una regolare attività del colon, ad uno stato psicofisico migliore e alla prevenzione del cancro colorettale.

Camminare, correre, andare in piscina e ballare non aiutano solo a mantenere il benessere dell’intestino, ma sono anche un ottimo modo per fare nuove conoscenze!

 

Sopravvivere a San Valentino non è così difficile! Tu come hai intenzione di passare questa giornata? Scrivici nei commenti e iscriviti alla newsletter per ricevere notizie legate a Salute e Benessere!

 

Vuoi fare un check al tuo Colon? Trova un centro THD!

      Iscriviti alla Newsletter!
      Ricevi gli articoli di THD Salute e Benessere

      Unisciti agli altri 1,059 iscritti alla community!

      Lascia un Commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato.

      Disclaimer Questo sito è a scopo puramente informativo e non va inteso come un sostituto del parere medico. Per qualsiasi problema di salute, THD vi invita a consultare il vostro medico curante. Copyright THD Spa © 2015.