Tenesmo dopo un intervento THD Doppler


In questa intervista il Dr. Afshin Heydari, del Poliambulatorio Chirurgico Modenese, ci spiega cos’è il tenesmo post-operatorio e alcune delle sue possibili cause.

Cos’è il tenesmo rettale?

Il tenesmo rettale è una condizione medica caratterizzata da uno spasmo dello sfintere anale.

Solitamente è accompagnato dalla frequente sensazione di dover evacuare, ma senza effettiva emissione di feci oppure con l’emissione di modeste quantità di materiale fecale.

Lo stimolo ad evacuare compare spesso improvvisamente e tende a scomparire dopo pochi minuti.

 

Quali sono i sintomi del tenesmo rettale?

Oltre al frequente stimolo alla defecazione, il tenesmo può associarsi anche a sintomi quali crampi addominali, dolore, nausea, flatulenza e prurito anale.

 

Le cause del tenesmo

All’origine del problema possiamo trovare diversi fattori, tra cui ragadi anali, polipi intestinali, proctiti, coliti, sindrome dell’intestino irritabile, neoplasie intestinali e interventi chirurgici nella zona anorettale.

Ed è proprio su quest’ultima causa che si sofferma il Dr. Heydari, spiegando nel dettaglio i meccanismi che possono determinare la comparsa di tenesmo a seguito dell’intervento chirurgico con il Metodo THD® Doppler per il trattamento mini-invasivo della patologia emorroidaria.

 

Il tenesmo post-operatorio

“Il nostro cervello è abituato a ricevere una serie di informazioni relative alla presenza o assenza di materiale fecale all’interno dell’ampolla rettale”.

 A seguito dell’intervento con il metodo THD® Doppler vengono momentaneamente alterate le informazioni che arrivano al cervello dalle terminazioni nervose presenti nella zona anorettale.

Il nostro cervello può avvertire infatti una sensazione di falsa pienezza a livello di colon e retto che ci induce ad andare di corpo pur in assenza di feci.

Tale sensazione è determinata dalle legature che vengono eseguite durante l’intervento.

 

Cosa fare?

Il tenesmo che può verificarsi nel post-operatorio è una sensazione transitoria che non deve preoccupare: questo disturbo tende infatti a risolversi naturalmente pochi giorni dopo l’intervento.

La zona trattata si decongestiona e il nostro cervello inizia a comprendere e decifrare correttamente le nuove informazioni e gli impulsi che arrivano.

Il Dr. Heydari conclude quindi specificando che “non esiste una vera e propria terapia per il tenesmo, se non pazientare qualche giorno fino alla sua risoluzione spontanea”.

Dopo un intervento THD® Doppler è quindi normale avvertire questo senso di pesantezza a livello del retto.

In caso di necessità contatta il tuo medico di riferimento per verificare che il normale decorso post-operatorio stia procedendo al meglio.

Iscriviti alla Newsletter!
Ricevi gli articoli di THD Salute e Benessere

Unisciti agli altri 1,200 iscritti alla community!

Disclaimer Questo sito è a scopo puramente informativo e non va inteso come un sostituto del parere medico. Per qualsiasi problema di salute, THD vi invita a consultare il vostro medico curante. Copyright THD Spa © 2015.